MPT suggerisce Il Corso Omega! Non perderlo.

Idee per come concludere le tue prediche

Quest'articolo è stato scritto da Rick Warren per il sito www.pastors.com (in inglese). Usato ed adattato con permesso.

Predicatore

Anche alcuni dei predicatori più famosi della storia hanno avuto difficoltà nel concludere i loro sermoni. Alcuni non hanno mai spinto per un verdetto. Invece, le loro prediche si sono semplicemente spente lentamente. I predicatori falliscono nella conclusione delle prediche più che in qualsiasi altra parte del loro messaggio. Personalmente, io passo molto tempo perfezionandola perché un sermone senza una conclusione è come un messaggio senza uno scopo. Le vite trasformate sono il risultato di grandi conclusioni.

Ecco alcuni modi per rendere le tue conclusioni più efficaci:

1. Porre sempre Cristo in rilievo. Offri un'opportunità di ricevere Cristo e anticipa che qualcuno possa rispondere.

2. Finire con intensità emotiva. Predica attraverso la testa per raggiungere al cuore. Una volta che avrai informato le loro menti, devi toccare anche le loro emozioni e porre una sfida per le loro volontà. La tua conclusione dovrebbe essere il culmine emotivo del sermone.

3. Richiedere una risposta specifica. Nulla raggiunge la dinamicità fin quando non entra nella specificità. Ho sentito dire che lo scopo del sermone dovrebbe essere di assalire la cittadella della volontà e catturarla per Gesù Cristo. Ecco alcuni modi in cui tento di farlo:

  • Utilizzo di una disputa. Anticipa le obbiezioni che gli ascoltatori potrebbero presentare e ribattile logicamente.
  • Utilizzo di un avvertimento. Avverti i tuoi ascoltatori delle conseguenza della disobbedienza.
  • Utilizzo di una forma di persuasione indiretta in modo che l'ascoltatore riconosca il proprio di peccato. Suscita una loro indignazione morale contro qualcosa e poi mirala a loro. Un buon esempio di questo si trova nella storia di Natan e Davide (2 Samuele 12).
  • Utilizzo di un'implorazione. Esprimi l'amore di Dio per loro e per altri.
  • Utilizzo di una visione. Crea un'immagine mentale di ciò che è possibile se obbediscono a Dio. Aiutali ad avere fede.
  • Utilizzo dell'incoraggiamento. Digli che ce la possono fare con il potere di Dio.
Predicatore 2

4. Renderla personale. La persona che ti ascolta dovrebbe sentire che stai parlando solo con lei.

5. Ripetere i tuoi punti principali con forza. Rinforza la verità attraverso un buon riassunto.

6. Tirare fuori un'illustrazione coinvolgente. Una storia accattivante può rendere memorabile il messaggio.

7. Fare una domanda penetrante. Una buona domanda nella conclusione costringe gli ascoltatori a processare ed applicare il messaggio.

8. Utilizzare una sorpresa. Le conclusioni migliori sorprendono le congregazioni invece di essere palesi e prevedibili.

9. Evitare gli sbagli comuni:

  • Non introdurre novità nella tua conclusione. Non aggiungere un punto che hai dimenticato nel sermone. Finirai solo col confondere la gente.
  • Non fare semplicemente un riassunto del tuo messaggio. Le conclusioni sono più che sommari. È qui che bisogna anche sfidare la chiesa a mettere in pratica il messaggio.
  • Non incolpare l'orologio quando bisogna finire.
  • Non dire "in conclusione" se non intendi veramente concludere ancora.

10. Riflettere sulla tua preghiera di chiusura. La mia preghiera conclusiva applica sempre i punti del messaggio. Ricordati di dire la preghiera di chiusura lentamente.

Non dimentichiamo mai che buone conclusioni portano le persone al punto di vero ravvedimento e ad avere le proprie vite trasformate. Questo fatto dovrebbe essere motivo sufficiente per lavorare sodo sulle conclusioni.



Articoli di Rick Warren per i leader di chiese:

Articoli di Rick Warren per i predicatori:

Articoli di Rick Warren sull'evangelizzazione:

Articoli di Rick Warren o altri sulla "Chiesa Condotta da Propositi":

Articoli di Rick Warren sui 5 propositi di ogni credente:

Altri articoli di Rick Warren:

Iscrizione alla mailing list     Manda un link ad un amico     Stampa l'articolo     Email a MissionePerTe     Torna su

Pagine viste: